QuiArese

Giovedì 15 novembre 2018
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Cronaca Cronaca La futura Arese per Domus Academy

La futura Arese per Domus Academy

E-mail Stampa PDF

22 marzo 2011 - Una visione di quella che potrebbe essere nel futuro l'area post industriale di Arese. E' quello che hanno proposto ieri all'auditorium Aldo Moro gli studenti del Master in Urban Vision and Architectural Design (MUVAD) di Domus Academy alla presenza del sindaco di Arese Gianluigi Fornaro, del sindaco di Lainate, Alberto Landonio, dell’assessore Salvatore Crisafulli e dell’architetto Gianandrea Barreca, direttore del Master. Agli studenti del master era stato assegnato il compito di progettare un parco energetico e agro produttivo conferendo all’area a un ruolo di ecologia, di produzione e urbanità non solo per i comuni direttamente interessati, ma per l’intera area metropolitana di Milano. Ogni gruppo di lavoro è partito dalla mappatura del territorio rispetto ad un tema specifico: sistema delle acque, suddivisione agraria, aree boschive, cascine, aree industriali, elementi storici, centri abitati e così via.

Dopo aver analizzato l’intero sistema territoriale in cui è inserita l’area, gli studenti hanno poi realizzato un masterplan, in scala 1:2000,  con schemi, sezioni, diagrammi temporali, viste e tutto il materiale grafico idoneo a spiegare il progetto. L’ultimo passaggio è stato la progettazione e la realizzazione di una maquette di 1,5 per 1,5 metri con al suo interno terra piantumata con specie vegetali scelte dagli studenti e dai docenti e irrigata.

“Il tema del recupero degli ex poli produttivi è da anni argomento di numerosi dibattiti - ha dichiarato Gianandrea Barreca - e i progetti degli studenti possono fornire contributi culturali alla Governance Pubblica e agli operatori privati. Questi progetti hanno anche lo scopo di sensibilizzare e riflettere su come vivere e rigenerare il proprio territorio per ristabilire un equilibrio ambientale e sociale, ripristinare luoghi per creare nuove attività produttive e nello stesso tempo disegnare nuovi paesaggi con progetti di grande impatto visivo e sociale”.

Nel suo intervento Crisafulli ha sostenuto che “il territorio è un bene che appartiene all’intera comunità e, in quanto patrimonio comune, deve essere il mezzo attraverso cui favorire il sistema sociale ed economico di una città. Arese è parte di un’area strategica della provincia milanese interessata da profondi cambiamenti, quali l’Expo 2015, la riqualificazione delle aree ex Alfa e dal sistema metropolitano, i quali impongono all’Ente Locale delle riflessioni e delle scelte che sappiano rappresentare una reale opportunità di sviluppo del tessuto culturale e produttivo. L’obiettivo è quello investire su progetti in grado di riqualificare il nostro territorio in chiave moderna ma senza snaturarne l’identità culturale”.

Il Master in Urban Vision and Architectural Design propone una visione in cui competenze di progettualità, architettura, design, analisi sociale e antropologica, strumenti di comunicazione e di marketing convergono per creare una nuova identità professionale, in grado di ridefinire funzioni ed estetiche dello spazio urbano
Nata a Milano nel 1982 come progetto aperto attorno all’esperienza italiana del Design e della Moda, Domus Academy ha sviluppato nel corso degli anni due aree ricche di scambi e di sinergie: da un lato si è affermata come luogo internazionale di formazione post-universitaria, dall’altro è divenuta un centro di riferimento nella ricerca e nella consulenza sui temi dell’innovazione e del progetto. La formazione è condotta attraverso dieci master realizzati con la collaborazione e il supporto di aziende di primaria importanza, consentendo così agli studenti di confrontarsi costantemente con il mondo produttivo e con i contesti che li vedranno competere e affermarsi professionalmente.

 

Arese, la nostra città

parco_einaudi.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

Zaffaroni: "Non si uccidono così le tradizioni"

Caro direttore,ieri sera, 29 giugno 2018, si è consumato ad Arese l’ennesimo scempio nei confronti della cittadinanza, dei commercianti e delle tradizioni. La festa patronale...

 

Vegetti: "Comunali, perché non ci sarà una lista di sinistra"

04 giugno 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di Achille Vegetti, ex portavoce della sezione cittadina di Sinistra Ecologia e Libertà, che spiega l'assenza di una li...

 

"Riaprire piazza alle auto non incentiva il commercio locale"

25 maggio 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore, che commenta la proposta avanzata dal candidato del centrodestra, Vittorio Turconi, nella serata di confr...

 

"Alcuni commenti sullo stato del verde pubblico"

21 ottobre 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un aresino, di professione agronomo, che fa il punto, per la verità parrebbe non molto felice, sulla situazione del...

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...