QuiArese

Domenica 19 novembre 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Cronaca Cronaca Un workshop per i giovani in ambito editoria digitale

Un workshop per i giovani in ambito editoria digitale

E-mail Stampa PDF

06 giugno 2016 - Da lunedì 20 a venerdì 24 giugno lo Spazio Giovani YoungDoIt ospiterà il workshop formativo gratuito “Aaa… creativi (e non solo)!″, studiato per aiutare i giovani ad affrontare le sfide del mondo del lavoro con il proprio talento e il lavoro di gruppo. L’appuntamento aresino fa parte dei workshop formativi gratuiti del progetto “I Distr-atti”, destinati ai giovani tra i 18 e i 30 anni, centrati sulle nuove professioni e sulle opportunità legate in particolare al mondo digitale. Dopo le esperienze già fatte a Settimo Milanese e a Cornaredo sarà lo Spazio Giovani ad ospitare (con orari 9.30-13.00 e 14.00-17.30) un nuovo percorso teso all’acquisizione di competenze di tipo collaborativo e di progettazioni complesse per l’avvio di start up imprenditoriali.

I ragazzi, attraverso la guida di esperti, si cimenteranno nell’ideazione di un progetto preliminare per lo sviluppo di un portale multi-piattaforma (fruibile su tablet, computer e smartphone) informativo sulla Città di Arese, che integri l’informazione scritta, parlata e video. Questa simulazione, tuttavia, non rappresenterà il primo obiettivo del workshop, ma il mezzo per sviluppare dinamiche collaborative virtuose da spendere nel futuro lavorativo. La proposta è rivolta a neo-laureati e neo-diplomati con competenze di grafica, video, audio, web, programmazione, giornalismo, ma anche a chi ha semplicemente la passione per la comunicazione.

Il workshop, che è certificato da Città Metropolitana di Milano, partner del progetto, è organizzato da Barabba’s Clowns Onlus, in collaborazione con l’Associazione PuntoGroove e con eBiz srl (l’editore di QuiArese), all’interno del Piano Territoriale delle Politiche Giovanili del rhodense, denominato “I Distr-Atti”, finanziato dalla Regione Lombardia, con capofila Sercop e di cui il Comune di Arese è partner, insieme alle altre amministrazioni dell’ambito del rhodense e a una rete molto ampia di soggetti del territorio. Le iscrizioni sono gratuite e aperte fino al raggiungimento dei 15 posti disponibili.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Arese, la nostra città

valera_2.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Alcuni commenti sullo stato del verde pubblico"

21 ottobre 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un aresino, di professione agronomo, che fa il punto, per la verità parrebbe non molto felice, sulla situazione del...

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...

 

"Il mio progetto per un parco giochi inclusivo"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una lettrice che partecipato al bando relativo al bilancio partecipativo con un progetto relativo all’installazione di...

 

"Da anni reclamavamo maggiore disponibilità locali"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera ricevuta in merito all’articolo “Da biblioteca a sede delle associazioni: i costi” (leggi qui), nel quale venivano in...

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...