QuiArese

Lunedì 1 maggio 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Cronaca Cronaca Mooves, un portale per i giovani e il lavoro

Mooves, un portale per i giovani e il lavoro

E-mail Stampa PDF

09 marzo 2017 - Il prossimo mercoledì 15 marzo, alle ore 18.00, presso il Centro civico, sarà presentato il sito mooves.it, ovvero il nuovo portale dedicato al lavoro a ai giovani, creato e gestito da un gruppo di giovani del territorio. La piattaforma copre i Comuni del rhodense, e si pone come obiettivo quello di informare, orientare e far comunicare fra loro ragazzi che vivono, studiano o lavorano in questa area. Il sito raccoglierà informazioni, appuntamenti e consigli per cercare lavoro e per rimanere aggiornati sulle novità in fatto di strumenti utili, autoimprenditorialità e formazione.

Oltre a questo Mooves selezionerà gli annunci di lavoro e i bandi rivolti al territorio e darà voce a giovani attivi che hanno costituito un’impresa, hanno esperienze da condividere o si sono associati per la realizzazione di un progetto o di un sogno, il tutto in un’ottica comunicativa “social”, fresca e leggibile da tutti.

“Mooves - commenta il sindaco, Michela Palestra - vuole essere uno stimolo importante per i giovani in cerca di lavoro del nostro territorio e la scelta di farlo realizzare proprio da un gruppo di giovani, che si è messo in gioco, condividendo le proprie competenze, dalla comunicazione al design, dalla grafica all’attenzione per le dinamiche psico-sociali, rappresenta un’esperienza importante di protagonismo giovanile, che le amministrazioni locali hanno voluto promuovere”.

L’assessore alle Politiche giovanili, Barbara Scifo, si focalizza invece sul ruolo dei Comuni in questo progetto: “I Comuni - spiega Scifo - grazie anche a un importante contributo di Fondazione Comunitaria Nord Milano, sosterranno il proseguimento del progetto, credendo fortemente nella necessità di contribuire a supportare i ragazzi in cerca di lavoro, consapevoli delle tante difficoltà che devono affrontare nell’orientarsi e nell’inserirsi nel mondo del lavoro in un contesto complicato come quello attuale”.

Alla serata daranno il loro contributo Simone Carlo, che ha collaborato alla ricerca sulle professioni della comunicazione promossa dall’Università Cattolica di Milano, e quelle che si possono cogliere frequentando alcuni nuovi luoghi del lavoro presenti a Milano e non solo, come i coworking, che promuovono logiche collaborative e della condivisione, e Alessandro Belotti, del team di “Generazione d’impresa”- #Oltreiperimetri, progetto a sostegno dell’autoimprenditorialità. Interverrà anche l’assessore Giuseppe Augurusa per offrire un sguardo sullo sviluppo e sulle opportunità lavorative del nostro territorio, con particolare attenzione all’area ex-Alfa Romeo.

Il progetto che ha portato allo sviluppo del portale nasce dal contributo di Regione Lombardia per la realizzazione di azioni sovracomunali sul tema delle Politiche Giovanili, grazie al quale i nove Comuni del rhodense, insieme a numerosi partner del Terzo Settore e al capofila Sercop (Azienda Speciale Consortile per i servizi alla persona), hanno sottoscritto il Piano Territoriale Giovani “Distr-Atti”, finalizzato a unire attori pubblici e privati sul tema dell’accesso al lavoro da parte dei giovani.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Arese, la nostra città

la_chiesa.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...

 

Perferi: "Il mio saluto al Maresciallo Giulio Vindigni"

02 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera con la quale Gino Perferi, sindaco di Arese dal 1999 al 2009, saluta il comandante della caserma dei Carabinieri, Giulio ...

 

"L'amministrazione si è dimenticata di via Leopardi?"

04 novembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo queste segnalazioni di un lettore, che si riferiscono in particolare a via Leopardi e alle criticità che, secondo quanto sostiene il le...

 

"Diamo un senso... unico alle nostre biciclette"

Già nel luglio di quest’anno ho notato e fatto notare senza alcuna risposta il comportamento di molti aresini che percorrono contromano in bicicletta le vie Mattei e Caduti, e f...

 

Città del verde o "impero delle deiezioni canine"?

Buongiorno (mio marito vi ha già scritto per la pantegana davanti al canile credo, ormai ci conoscete.) Mi ricordo che mentre ero in dolce attesa e abitavamo a Roma nel 2007, (cit...