QuiArese

Venerdì 20 luglio 2018
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Cronaca Cronaca Incendio alla Rmi: "Nessun rischio ambientale"

Incendio alla Rmi: "Nessun rischio ambientale"

E-mail Stampa PDF

27 luglio 2017 - Una grande colonna di fumo nero si è alzata ieri sera nell’area ex Alfa Romeo. L’area interessata dall’incendio è quella della Rottami Metalli Italia (Rmi), società che si occupa dello smaltimento di quanto resta sulle auto rottamate, come plastiche e gomme. Numerose le squadre dei Vigili del Fuoco giunte sul posto per contenere e domare le fiamme, con alcuni mezzi che sono arrivati anche da fuori provincia. A bruciare sembra che in particolare potrebbero essere stati materiali come la gommapiuma usata per riempire i sedili delle auto, anche se l’incendio avrebbe poi coinvolto altro materiale stoccato.

A dare informazioni in merito alla situazione ambientale ci ha pensato il Comune di Lainate, sul cui territorio è sita la Rottami Metalli Italia, che fa sapere che "Con riferimento all'incendio presso l'azienda RMI di Lainate i Vigili del Fuoco intervenuti informano che, al termine delle preliminari verifiche effettuate stanotte, Arpa e Nbcr fortunatamente non hanno registrato valori indicativi di rischio ambientale. Non si ravvisa quindi la necessità di proseguire nelle misure precauzionali indicate nella precedente e comunicazione". Le misure alle quali fa riferimento il Comune di Lainate si riferiscono all’invito diramato in serata ai cittadini a chiudere in misura precauzionale le finestre e ad evitare le attività all’aperto non strettamente necessarie.

Il Comune di Arese, oltre a confermare quanto già comunicato da quello di Lainate, fa invece sapere che l’incendio è stato spento intorno alle 8.00 di questa mattina e che al momento sono in corso le operazioni di raffreddamento per evitare che si sviluppino altri focolai.

 

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Arese, la nostra città

il_comune_2.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

Zaffaroni: "Non si uccidono così le tradizioni"

Caro direttore,ieri sera, 29 giugno 2018, si è consumato ad Arese l’ennesimo scempio nei confronti della cittadinanza, dei commercianti e delle tradizioni. La festa patronale...

 

Vegetti: "Comunali, perché non ci sarà una lista di sinistra"

04 giugno 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di Achille Vegetti, ex portavoce della sezione cittadina di Sinistra Ecologia e Libertà, che spiega l'assenza di una li...

 

"Riaprire piazza alle auto non incentiva il commercio locale"

25 maggio 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore, che commenta la proposta avanzata dal candidato del centrodestra, Vittorio Turconi, nella serata di confr...

 

"Alcuni commenti sullo stato del verde pubblico"

21 ottobre 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un aresino, di professione agronomo, che fa il punto, per la verità parrebbe non molto felice, sulla situazione del...

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...