QuiArese

Sabato 20 gennaio 2018
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Cronaca Cronaca Villa La Valera apre, parzialmente, le porte alla città

Villa La Valera apre, parzialmente, le porte alla città

E-mail Stampa PDF

15 dicembre 2017 - Villa La Valera si apre, parzialmente, alla città. L'amministrazione ha infatti sottoscritto una convenzione con la proprietà in funzione della quale la Villa sarà fruibile agli aresini per una serie si attività. Tra queste la possibilità, da gennaio e compatibilmente con gli orari definiti, di celebrare  all’interno della villa, nella "Sala blu", matrimoni e unioni civili. Tra marzo e ottobre, inoltre, sarà possibile anche visitare i giardini all’italiana e all’inglese nel corso delle “domeniche aperte” e accedere al rinnovato museo Alfa Romeo passando attraverso lo storico “Cancello delle carrozze”.

La Villa farà poi da cornice ad alcune iniziative culturali, e sarà oggetto di iniziative di marketing territoriale e fulcro di una rete di relazioni di tutti quei soggetti tematici naturali fruitori per vocazione del luogo. Premessa all’accordo sperimentale è stata la presentazione di un’istanza al Parco delle Groane di un piano di settore, finalizzato al riordino degli ambiti di intervento e delle destinazioni d’uso. Primo effetto di questa azione è stata la cessione di 6.700 mq, che consentirà di realizzare una pista ciclabile lungo la via per Passirana.

“La sottoscrizione di questo accordo storico - commentano il sindaco, Michela Palestra, e l'assessore alla Cultura, Giuseppe Augurusa - ci permetterà di definire una serie di azioni in modo più organico, integrando il sito gentilizio nel ventaglio di spazi per ospitare eventi di rilievo e fascino per la nostra città. La Villa, circondata da un immenso e incantevole parco, potrà essere anche la cornice di matrimoni e unioni civili, oltre naturalmente a ospitare iniziative culturali o eventi privati”.

Esprime soddisfazione per l'accordo raggiunto anche la proprietà del sito: “Sono lieto di comunicare - dichiara Federico Massa Saluzzo - che è stato raggiunto un accordo con il Comune di Arese che contribuirà a rendere più forte il legame con la città. Mi auguro che si possano creare nuove opportunità per tutti”.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Arese, la nostra città

parco_einaudi.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Alcuni commenti sullo stato del verde pubblico"

21 ottobre 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un aresino, di professione agronomo, che fa il punto, per la verità parrebbe non molto felice, sulla situazione del...

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...

 

"Il mio progetto per un parco giochi inclusivo"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una lettrice che partecipato al bando relativo al bilancio partecipativo con un progetto relativo all’installazione di...

 

"Da anni reclamavamo maggiore disponibilità locali"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera ricevuta in merito all’articolo “Da biblioteca a sede delle associazioni: i costi” (leggi qui), nel quale venivano in...

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...