QuiArese

Sabato 23 giugno 2018
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Cronaca Cronaca Domenica la giornata del Verde Pulito e della Green Run

Domenica la giornata del Verde Pulito e della Green Run

E-mail Stampa PDF

13 aprile 2018 - Il nostro pianeta è sicuramente la risorsa più importante di cui disponiamo, è perciò fondamentale preservarne la salute; non a caso, fin da quando siamo piccoli, ci viene insegnato che la chiave per il corretto equilibrio tra la vita dell’uomo e quella del nostro pianeta è una giusta interazione con la natura. Per questo motivo il Comune di Arese il 15 aprile aderirà alla “Giornata del verde pulito”, un’iniziativa aperta a tutti i cittadini e destinata alla pulizia dei parchi e delle aree verdi della città.

Il luogo previsto come ritrovo è il Parco della Roggia in Viale dei Platani; dopo la registrazione, che avverrà alle 10:00, verranno assegnati a ciascuno dei partecipanti i guanti per la raccolta dei rifiuti e i relativi sacchi. La pulizia a squadre dei parchi durerà fino alle 12:00. Alle 12:15 i partecipanti potranno recarsi al centro sportivo comunale (Piazzale dello Sport 6, Viale Monte Resegone) per il pranzo al sacco. Il ritrovo per la successiva “Green Run” benefica è alle ore 14:00 e la partenza è fissata alle 14:30. La Green Run è organizzata dall'associazione Davide il Drago, in collaborazione con Sg Sport, è quello di consentire di raccogliere i fondi da destinare alle scuole che hanno aderito al progetto "Altre Abilità - Scuole in Rete con Davide il Drago” (clicca qui).

La “Giornata del verde pulito” è stata istituita dalla Regione Lombardia con la legge n.14 del 20 luglio 1991 e da allora ha ricoperto un ruolo importante nella politica regionale di informazione ed educazione dei cittadini al rispetto dell’ambiente. E oltre ad Arese, molti altri Comuni hanno aderito all’iniziativa.

Con il trascorrere del tempo il superamento del fragile confine tra interazione con la natura e disturbo di ciò che ci circonda è risultato inevitabile e pian piano l’ambiente intorno a noi sta risentendo delle conseguenze dell’operato dell’uomo. Trovare una soluzione rapida e che ponga fine a tutti i problemi relativi all’inquinamento è pressoché impossibile, tuttavia partire dalle piccole cose può risultare un trampolino di lancio efficace per l’uomo verso il ristabilimento di tale confine.

Servizio di Andrea Bellasio e Riccardo Paolucci

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Arese, la nostra città

il_comune_1.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

Vegetti: "Comunali, perché non ci sarà una lista di sinistra"

04 giugno 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di Achille Vegetti, ex portavoce della sezione cittadina di Sinistra Ecologia e Libertà, che spiega l'assenza di una li...

 

"Riaprire piazza alle auto non incentiva il commercio locale"

25 maggio 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore, che commenta la proposta avanzata dal candidato del centrodestra, Vittorio Turconi, nella serata di confr...

 

"Alcuni commenti sullo stato del verde pubblico"

21 ottobre 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un aresino, di professione agronomo, che fa il punto, per la verità parrebbe non molto felice, sulla situazione del...

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...

 

"Il mio progetto per un parco giochi inclusivo"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una lettrice che partecipato al bando relativo al bilancio partecipativo con un progetto relativo all’installazione di...