QuiArese

Domenica 23 settembre 2018
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Cronaca Cronaca Condomino Don Bosco: dal primo piano inagibili scale e ascensori

Condomino Don Bosco: dal primo piano inagibili scale e ascensori

E-mail Stampa PDF

04 luglio 2018 - Con un'ordinanza datata 28 giugno, il Comune ha dichiarato la "temporanea inagibilità per motivi statici, igienico-sanitari ed impiantistici di tutte le/gli parti/spazi comuni dal piano primo (II° livello fuori terra) in poi" del condominio Don Bosco di via don Enrico Cantù 3, dove lo scorso 22 giugno si era sviluppato il terribile incendio che ha devastato in particolare l'ultimo piano dello stabile (leggi qui). La misura fa seguito al verbale redatto dai Vigili del Fuoco successivamente al loro intervento.

Nel quale, in particolare, si decreta l'inagibilità di tutti i vani scala e ascensori dal primo piano (II° livello fuori terra) in su, la necessità di procedere alla messa in sicurezza di tutti gli impianti tecnici e tecnologici delle parti comuni e la necessità di procedere a una video-ispezione di tutte le canne di esalazione a servizio dei locali cucina e dei bagni che sfociano all'ultimo piano.

In base alle indicazioni fornite dai Vigili del Fuoco il Comune ha pertanto dichiarato la temporanea inagibilità, relativamente alle scale D, E ed F, di tutti gli spazi comuni dal primo piano in su, in attesa di certificazioni che attestino la conformità statico strutturale ed impiantistica di questi spazi, oltre a un ulteriore certificato che attesti anche la sussistenza delle condizioni igienico-sanitarie per il loro utilizzo. Sino ad allora, per i piani indicati nell'ordinanza, rimarrà interdetto l'utilizzo di tutti i vani scala e di tutti gli ascensori.

Ricordiamo che per chi volesse dare un aiuto alle famiglie, è sempre attivo il Fondo Caritas "Emergenza Arese", aperto immediatamente dopo l'inizio dell'emergenza e al quale è ancora possibile fare donazioni (IBAN IT82S0335901600100000015118).

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Arese, la nostra città

il_comune_2.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

Zaffaroni: "Non si uccidono così le tradizioni"

Caro direttore,ieri sera, 29 giugno 2018, si è consumato ad Arese l’ennesimo scempio nei confronti della cittadinanza, dei commercianti e delle tradizioni. La festa patronale...

 

Vegetti: "Comunali, perché non ci sarà una lista di sinistra"

04 giugno 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di Achille Vegetti, ex portavoce della sezione cittadina di Sinistra Ecologia e Libertà, che spiega l'assenza di una li...

 

"Riaprire piazza alle auto non incentiva il commercio locale"

25 maggio 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore, che commenta la proposta avanzata dal candidato del centrodestra, Vittorio Turconi, nella serata di confr...

 

"Alcuni commenti sullo stato del verde pubblico"

21 ottobre 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un aresino, di professione agronomo, che fa il punto, per la verità parrebbe non molto felice, sulla situazione del...

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...