QuiArese

Lunedì 21 agosto 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Dal Comune Dal Comune Dal Comune un sondaggio sulla trasparenza

Dal Comune un sondaggio sulla trasparenza

E-mail Stampa PDF

20 novembre 2015 - Il Comune propone agli aresini un sondaggio per raccogliere le loro opinioni sul tema della trasparenza. L’iniziativa si inquadra nella normativa vigente che, in attuazione dei principi di trasparenza e di buona amministrazione, impone che tutte le pubbliche amministrazioni debbano pubblicare sui propri siti Internet tutta una serie di informazioni nella sezione “Amministrazione Trasparente”. Anche il nostro Comune ha, ovviamente, recepito le disposizioni contenute nel Decreto Legislativo n. 33/2013, che indicano le modalità di pubblicazione di una serie di dati sull'organizzazione, sui bilanci, sulle consulenze e sulla pianificazione del territorio. L’idea del sondaggio si inquadra, invece, nella necessità di aggiornare il Programma Triennale per la Trasparenza e l'Integrità per il triennio 2015 - 2017.

“Per facilitare l'accesso dei cittadini alle informazioni - spiegano dall’ente - il Comune si è adoperato anche per rendere la comunicazione sempre più chiara, semplice e comprensibile. Accanto agli strumenti più tradizionali, come manifesti, volantini e pieghevoli, sono stati potenziati gli strumenti di comunicazione online: sito Internet, pagina Facebook, app InfoArese e newsletter. Anche gli strumenti di ascolto, quali le segnalazioni, i reclami, le richieste di accesso civico, sono costantemente monitorati per rilevare le esigenze, le attese e le percezioni dei cittadini. Ora si chiede agli aresini di compilare, da oggi e fino al 12 dicembre 2015, un questionario, completamente anonimo, per rilevare la loro opinione sul tema della trasparenza e degli strumenti di comunicazione e acquisire suggerimenti e indicazioni da chi concretamente si relaziona con il Comune”.

“La trasparenza - dice il sindaco, Michela Palestra - è fondamentale per prevenire forme di corruzione, perché impone alle amministrazioni di rendere conto del proprio operato ai cittadini, che possono accedere direttamente al patrimonio informativo dell'ente. I cittadini hanno il diritto di conoscere e valutare ogni scelta e ogni azione che l’amministrazione pone in essere. Il nostro Comune ha recepito le disposizioni contenute nel Decreto Legislativo n. 33/2013 e, oltre al rispetto di quanto previsto dalla normativa, ci stiamo adoperando per rendere più semplici la comunicazione e l'interazione. Ora chiediamo la partecipazione dei cittadini per acquisire suggerimenti e indicazioni utili per migliorare l'accessibilità alle informazioni e la qualità delle stesse. Il questionario, disponibile online e in formato cartaceo, potrà essere consegnato entro il 12 dicembre, che indica un'altra data importante, ovvero la Prima Giornata della Trasparenza del Comune di Arese. Stiamo lavorando al programma, ma sarà un momento di informazione e confronto tra cittadini e amministrazione”.

Il sondaggio, precisano dal Comune, non ha alcuna valenza scientifica, perché non si basa su tecniche di ricerca sociale, né viene condotto con strategie definite per la rilevazione e l'analisi dei dati; ad esempio, essendo aperto a tutti coloro che vi vogliono contribuire, non viene fatto alcun campionamento della popolazione ma vengono conteggiati tutti i moduli restituiti. Il questionario è composto da 12 domande, e chi lo compilerà sarà anche tenuto a indicare una serie di dati, quali età e occupazione. Conclusa la fase di analisi dei questionari pervenuti, i risultati dell'indagine saranno pubblicati sul sito del Comune. Per partecipare al sondaggio è possibile scaricare il modulo dal sito del Comune (clicca qui), oppure lo si può ritirare (e restituire) allo Sportello del cittadino presso il Municipio di via Roma 2, all’Area Servizi alla Persona di via Col di Lana 10, presso la Biblioteca comunale di viale dei Platani 6, ai Servizi demografici di via Caduti 4 e presso la Polizia Locale in via Madre Teresa di Calcutta 3.

“La trasparenza - conclude l’assessore con delega alla Trasparenza, Eleonora Gonnella - è intesa come accessibilità totale delle informazioni che riguardano l'organizzazione e l'attività delle pubbliche amministrazioni, per favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche. La trasparenza va intesa, quindi, non come mero adempimento, ma come elemento fondamentale per creare valore pubblico, per rafforzare la cultura dell'integrità e aumentare la fiducia dei cittadini nei confronti della Pubblica Amministrazione”.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Arese, la nostra città

valera.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...

 

"Il mio progetto per un parco giochi inclusivo"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una lettrice che partecipato al bando relativo al bilancio partecipativo con un progetto relativo all’installazione di...

 

"Da anni reclamavamo maggiore disponibilità locali"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera ricevuta in merito all’articolo “Da biblioteca a sede delle associazioni: i costi” (leggi qui), nel quale venivano in...

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...

 

Perferi: "Il mio saluto al Maresciallo Giulio Vindigni"

02 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera con la quale Gino Perferi, sindaco di Arese dal 1999 al 2009, saluta il comandante della caserma dei Carabinieri, Giulio ...