QuiArese

Domenica 30 aprile 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Dal Comune Dal Comune Nuove modalità di accesso al WiFi pubblico

Nuove modalità di accesso al WiFi pubblico

E-mail Stampa PDF

11 gennaio 2016 - Il Comune rilancia il Wi-Fi pubblico, a oggi presente in quattro aree, e cambia le modalità di autenticazione e di accesso al servizio. Per collegarsi alla rete comunale i cittadini dovranno, ovviamente, trovarsi in una delle aree coperte, che sono piazza 11 settembre, piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa, la biblioteca comunale e il parco Einaudi. Una volta sotto copertura della rete pubblica l’utente dovrà registrarsi al servizio, o nel caso fosse già registrato, fornire le credenziali precedentemente ottenute. Per farlo è sufficiente effettuare dal proprio device una scansione delle reti disponibili e quindi connettersi a quella del Comune. Una volta connesso, l’utente dovrà aprire il proprio browser Internet e dovrebbe comparire automaticamente la homepage del servizio; in caso contrario per raggiungerla sarà sufficiente digitare l’indirizzo di un qualunque sito. Nella homepage del WiFi pubblico si avrà la possibilità di collegarsi ad alcuni siti selezionati, ai quali si potrà accedere senza autenticazione alcuna.

Per registrarsi al servizio e avere accesso complete alla rete, l’utente avrà, invece, a disposizione due metodi. Il primo prevede l’autenticazione tramite Sms: l’utente dovrà inserire il proprio numero di cellulare e acconsentire al trattamento dei propri dati. Fatto questo il sistema provvederà ad inviare al cellulare indicato un Sms con username e password da inserire nella finestra di login. Il sistema prevede il riconoscimento automatico dell’utente dopo il primo accesso delle credenziali via Sms. La seconda possibilità di autenticazione è tramite le proprie credenziali Facebook: l’utente dovrà accettare l’applicazione WiFiNext login (solo la prima volta), autenticarsi con le proprie credenziali Facebook e successivamente postare e/o mettere “Mi Piace” sulla pagina Facebook del Comune.

In generale il sistema, qualora si spenga il WiFi o si esca dalla rete per diversi minuti, una volta ricollegati chiederà di riautenticarsi.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Arese, la nostra città

la_chiesa.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...

 

Perferi: "Il mio saluto al Maresciallo Giulio Vindigni"

02 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera con la quale Gino Perferi, sindaco di Arese dal 1999 al 2009, saluta il comandante della caserma dei Carabinieri, Giulio ...

 

"L'amministrazione si è dimenticata di via Leopardi?"

04 novembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo queste segnalazioni di un lettore, che si riferiscono in particolare a via Leopardi e alle criticità che, secondo quanto sostiene il le...

 

"Diamo un senso... unico alle nostre biciclette"

Già nel luglio di quest’anno ho notato e fatto notare senza alcuna risposta il comportamento di molti aresini che percorrono contromano in bicicletta le vie Mattei e Caduti, e f...

 

Città del verde o "impero delle deiezioni canine"?

Buongiorno (mio marito vi ha già scritto per la pantegana davanti al canile credo, ormai ci conoscete.) Mi ricordo che mentre ero in dolce attesa e abitavamo a Roma nel 2007, (cit...