QuiArese

Lunedì 23 ottobre 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Politica Notizie Referendum costituzionale, nasce comitato per il Si

Referendum costituzionale, nasce comitato per il Si

E-mail Stampa PDF

22 giugno 2016 - Terminate le elezioni amministrative, che a questa tornata non hanno coinvolto Arese, per la politica nazionale e anche per quella locale è tempo di pensare alle prossime consultazioni, che saranno quelle relative al referendum sulla riforma costituzionale del prossimo ottobre. E gli opposti schieramenti iniziano a muoversi anche a livello locale, tanto che nella nostra città è appena stato costituito il comitato “Basta un si – Arese”. Il Comitato, il cui coordinatore è Luigi Vincenti, promuoverà iniziative per fornire ai cittadini, in primo luogo aresini, le informazione sui contenuti e su quelli che il fronte per il Si identifica come i vantaggi della legge di riforma sottoposta a referendum. Del comitato aresino fanno parte anche Goffredo Scortecci, Massimo Comi, Nello Nelli, Giuliano Mangione, Pasquale Fantini ed Edoardo Buroni.

“Come promotori - presentano l’iniziativa quelli del comitato per il si - ribadiamo il nostro sostegno a questa riforma, che modifica solo la seconda parte della Costituzione, ovvero quella relativa agli assetti istituzionali e alle procedure parlamentari, mentre restano inalterati i princìpi e i valori della nostra Repubblica. Si tratta di una riforma che, se confermata dal voto popolare, consentirà di avere un’Italia più efficiente, più veloce, con meno sprechi e più simile alle altre democrazie occidentali”.

Il comitato annuncia anche che i suoi lavori sono aperti a tutti gli aresini interessati. Per partecipare o per avere maggiori informazioni è possibile contattare il coordinatore del “Basta un si – Arese”, Luigi Vincenti, telefonicamente al numero ​​02-9385698 o per posta elettronica inviando una mail all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Arese, la nostra città

la_chiesa.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Alcuni commenti sullo stato del verde pubblico"

21 ottobre 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un aresino, di professione agronomo, che fa il punto, per la verità parrebbe non molto felice, sulla situazione del...

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...

 

"Il mio progetto per un parco giochi inclusivo"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una lettrice che partecipato al bando relativo al bilancio partecipativo con un progetto relativo all’installazione di...

 

"Da anni reclamavamo maggiore disponibilità locali"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera ricevuta in merito all’articolo “Da biblioteca a sede delle associazioni: i costi” (leggi qui), nel quale venivano in...

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...