QuiArese

Lunedì 1 maggio 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Politica Notizie Referendum: istruzioni (tecniche) per il voto

Referendum: istruzioni (tecniche) per il voto

E-mail Stampa PDF

02 dicembre 2016 - E’ il fine settimana del voto per il referendum costituzionale. In questo articolo abbiamo quindi raccolto alcune informazioni che potrebbero essere utili al cittadino prima recarsi alle urne. Innanzi tutto la data del voto, che anche questa volta è in giornata unica, ovvero la prossima domenica 4 dicembre. I seggi apriranno alle 7.00 di mattina per chiudere alle 23.00. Anche dopo le 23.00 saranno comunque ammessi al voto quegli elettori che si troveranno già all’interno del proprio seggio elettorale entro l’ora limite. Le operazioni di scrutinio inizieranno immediatamente dopo la chiusura dei seggi.

Per potere esercitare il proprio diritto di voto occorrerà presentarsi al seggio muniti di tessera elettorale e di un documento di identificazione (con fotografia) rilasciato da una pubblica amministrazione. Sono ad esempio documenti validi la patente, il passaporto, il libretto della pensione e una tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale. Questi documenti sono considerati validi per accedere al voto anche se scaduti, purché risultino sotto ogni altro aspetto regolari e possano assicurare la precisa identificazione dell’elettore. Quello che non tutti forse sanno o ricordano è che potranno votare anche quegli elettori totalmente sprovvisti di un documento di identificazione purché uno dei membri del seggio conosca personalmente l’elettore e ne attesti l'identità o che questa identificazione la faccia un altro elettore del Comune noto al seggio e in possesso di documento valido.

Nel caso l’elettore non trovasse più la sua tessera elettorale, o si fosse accorto di avere esaurito gli spazi dove apporre il timbro di certificazione del voto, potrà ottenerne un duplicato o una nuova tessera presentando un'apposita domanda e restituendo eventualmente la precedente, o in caso di smarrimento, presentando unitamente alla domanda un'autodichiarazione attestante lo smarrimento. L’operazione andrà effettuata presso i Servizi Demografici di via Caduti 4. Per coloro che hanno più di 65 anni o sono disabili, è possibile che una terza persona ritiri il modulo e lo consegni, compilato e sottoscritto dall'interessato con allegata una fotocopia del documento di identità dell’interessato. In occasione del voto referendario gli uffici rimarranno aperti dalle 9.00 alle 18.00 nelle giornate di venerdì 2 e sabato 3 dicembre, e dalle 7.00 alle 23.00 nella giornata di domenica 4 dicembre.

Gli elettori fisicamente impediti, come i ciechi, gli amputati delle mani, gli affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità, potranno esprimere il loro parere con il voto assistito. I cittadini che rientrassero in queste categoria avranno infatti la facoltà di farsi accompagnare all’interno della cabina elettorale ed esprimere il voto con l’assistenza di un elettore della propria famiglia, o, in mancanza del familiare, di un altro elettore liberamente scelto, purché iscritto nelle liste elettorali del Comune per poter eseguire la votazione. L’impedimento dovrà essere dimostrato con un certificato medico rilasciato dall’ufficiale sanitario.

Per gli elettori che non sono in grado di muoversi autonomamente è stato invece attivato un servizio di trasporto verso il seggio di appartenenza. Il servizio verrà assicurato, gratuitamente e con mezzi adeguati, nella giornata di domenica 4 dicembre, dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Per richiedere il servizio occorre telefonare all’Ufficio Elettorale del Comune (02-93527300 e 02-93527310).

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Arese, la nostra città

valera_2.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...

 

Perferi: "Il mio saluto al Maresciallo Giulio Vindigni"

02 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera con la quale Gino Perferi, sindaco di Arese dal 1999 al 2009, saluta il comandante della caserma dei Carabinieri, Giulio ...

 

"L'amministrazione si è dimenticata di via Leopardi?"

04 novembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo queste segnalazioni di un lettore, che si riferiscono in particolare a via Leopardi e alle criticità che, secondo quanto sostiene il le...

 

"Diamo un senso... unico alle nostre biciclette"

Già nel luglio di quest’anno ho notato e fatto notare senza alcuna risposta il comportamento di molti aresini che percorrono contromano in bicicletta le vie Mattei e Caduti, e f...

 

Città del verde o "impero delle deiezioni canine"?

Buongiorno (mio marito vi ha già scritto per la pantegana davanti al canile credo, ormai ci conoscete.) Mi ricordo che mentre ero in dolce attesa e abitavamo a Roma nel 2007, (cit...