QuiArese

Domenica 25 giugno 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Politica Notizie Referendum, l'analisi del segretario Pd, Luca Nuvoli

Referendum, l'analisi del segretario Pd, Luca Nuvoli

E-mail Stampa PDF

09 dicembre 2016 - Se è vero che a livello nazionale il voto referendario ha premiato senza discussioni il fronte del No, è anche vero che nella nostra città l’esito è stato ribaltato, con i Si che hanno ottenuto il 53,69 per cento dei consensi, sovraperformando il dato nazionale di quasi 13 punti percentuali. Di questo abbiamo discusso con Luca Nuvoli, segretario del circolo aresino del Partito Democratico, ovvero del partito di maggioranza relativa nonché maggior sostenitore del Si al quesito referendario. Nella sua analisi Nuvoli spiega per quali ragioni, a suo parere, ad Arese abbia prevalso il Si, con una percentuale finale che è poi risultata anche la più ampia dell’intera provincia milanese.

“Fondamentalmente - esordisce Nuvoli - credo che si possa ricondurre l’esito aresino principalmente a due fattori. Il primo è che la nostra città è caratterizzata da un reddito medio-alto e da una certa conformazione sociale. Dato confermato anche dai risultati simili registrati in altri Comuni del milanese con una conformazione simile. Il secondo aspetto è che ad Arese, più che altrove, il sindaco e la giunta hanno appoggiato il Si alla riforma mettendoci la faccia in prima persona, e questo ha indubbiamente rappresentato un ulteriore plus”.

Nuvoli non si dichiara stupito più di tanto del risultato nazionale, e approfondisce ulteriormente il dato aresino. “Onestamente - prosegue il segretario del Pd - dopo i risultati del referendum sulla Brexit e le presidenziali americane era difficile che in Italia il voto producesse un esito differente. Non mi ha però stupito nemmeno il dato aresino dove, come nelle ultime elezioni, abbiamo confermato la nostra capacità di sovraperformare il risultato nazionale. Credo che questo dipenda dal fatto che storicamente Arese è un Comune di centrodestra e che per questa ragione trova Renzi più affine rispetto ad altri nostri esponenti, votandolo se convinta dalla bontà della proposta politica. Non mi stupirei del fatto che se Renzi non ci fosse più i problemi iniziassero anche ad Arese”.

A circa un anno e mezzo dalle prossime amministrative i risultati aresini potrebbero essere comunque incoraggianti per la maggioranza di centrosinistra: “Premesso che una giunta che lavora bene - spiega il segretario Pd - e non lascia una situazione grave rappresenta un vantaggio, credo che quelli del referendum non saranno voti che porteremo di certo alle prossime amministrative. Identificherei piuttosto questo dato come il nostro potenziale massimo, anche perché ha replicato i consensi ottenuti alle elezioni del 2013. Sono comunque convinto che il risultato referendario sia in parte anche un premio rispetto al sindaco Palestra, per come ha lavorato la sua amministrazione in questi anni e per come si è spesa per sostenere le ragioni del Si”.

La parte finale dell’analisi del segretario del Pd aresino è dedicata all’analisi locale del voto referendario: “Ad Arese - conclude Nuvoli - non mi pare che ci siano degli sconfitti nel Pd. Credo però che ci siano tra le opposizioni che non hanno nemmeno avvicinato il dato nazionale. Una dimostrazione questa del fallimento della loro politica, che si confermerebbe fallimentare anche se fosse riproposta alle prossime amministrative”.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Arese, la nostra città

il_comune_2.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...

 

"Il mio progetto per un parco giochi inclusivo"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una lettrice che partecipato al bando relativo al bilancio partecipativo con un progetto relativo all’installazione di...

 

"Da anni reclamavamo maggiore disponibilità locali"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera ricevuta in merito all’articolo “Da biblioteca a sede delle associazioni: i costi” (leggi qui), nel quale venivano in...

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...

 

Perferi: "Il mio saluto al Maresciallo Giulio Vindigni"

02 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera con la quale Gino Perferi, sindaco di Arese dal 1999 al 2009, saluta il comandante della caserma dei Carabinieri, Giulio ...