QuiArese

Domenica 19 novembre 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Politica Notizie Ampliamento Centro: il M5S pubblica i verbali

Ampliamento Centro: il M5S pubblica i verbali

E-mail Stampa PDF

26 ottobre 2017 - Il Movimento 5 Stelle di Arese rende pubblici, pubblicandoli in rete, i verbali redatti dalla segreteria tecnica in merito al progetto di ampliamento del centro commerciale (clicca qui). “Dopo aver raccolto centinaia di firme - spiegano i pentastellati - e parlato con i cittadini, dopo aver interrogato l'amministrazione più volte sul Piano Integrativo all'Accordo di Programma e dopo aver ricevuto informazioni scarse e risposte evasive, per chiarezza nei confronti degli aresini, pubblichiamo i verbali di segreteria tecnica relativi alla variante urbanistica da produttivo a commerciale ancora da approvare”.

E al di la delle obiezioni di merito, il M5S critica in particolare l’amministrazione aresina per il fatto di essere stata del tutto assente nel ruolo informativo che avrebbe dovuto avere nei confronti degli aresini. Lasciando che a parlare del progetto di ampliamento fossero solo i giornali, quando il nostro Comune avrebbe invece dovuto informare direttamente i cittadini con notizie ufficiali e organiche, attraverso ad esempio un’assemblea pubblica: “Quello che non si comprende - sostiene il Movimento 5 Stelle - è in forza di quale mandato il sindaco di Arese, ignorando il no al primo Accordo di Programma espresso nel 2012 dai cittadini alle elezioni, si sia presa la libertà di acconsentire alla variante proposta dall'operatore a partire da giugno 2015  (Doc 3 del 16.6.2015). Trattandosi di un raddoppio rispetto all'attuale centro di superfici commerciali, non riteniamo corretto non avere informato la cittadinanza attraverso un dibattito pubblico a partire da quella data. Quello che i cittadini conoscono sono solo informazioni frammentate date a mezzo stampa come scoop dai quotidiani locali”.

I pentastellati giudicano infatti insufficiente quanto pubblicato sul sito del Comune, sostenendo che l’informazione non è un fatto burocratico ma un dovere dell’amministrazione: “L’informazione trasmessa attraverso i documenti caricati sul sito del Comune - conclude il M5S - non può essere  sufficiente. Informare i cittadini del piano non è un compito meramente burocratico ma un dovere civico. Riceviamo in casella postale inutili brochure che magnificano l'operato dell'amministrazione ma non riceviamo lumi sul piano che peggiorerà drasticamente i livelli di inquinamento e comprometterà seriamente la nostra salute. Ai tavoli non si va come camerieri, ma come portavoce delle istanze e degli interessi della cittadinanza, in coerenza con il Programma Elettorale per i quali si è stati votati”.

E questa sera in consiglio comunale tornerà a essere votata quella mozione, bocciata una prima volta lo scorso 22 giugno, con la quale il Movimento 5 Stelle chiede che il nostro Comune aderisca “senza indugio al Protocollo Aria promosso da Regione Lombardia”. Nel testo della mozione il M5S evidenzia quanto sia compromesso lo stato dell’aria nel nostro Comune, dove i 35 giorni di superamento dei livelli di PM10 consentiti sono stati toccati non a fine anno ma già nel mese di marzo.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Arese, la nostra città

alfa_romeo.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Alcuni commenti sullo stato del verde pubblico"

21 ottobre 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un aresino, di professione agronomo, che fa il punto, per la verità parrebbe non molto felice, sulla situazione del...

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...

 

"Il mio progetto per un parco giochi inclusivo"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una lettrice che partecipato al bando relativo al bilancio partecipativo con un progetto relativo all’installazione di...

 

"Da anni reclamavamo maggiore disponibilità locali"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera ricevuta in merito all’articolo “Da biblioteca a sede delle associazioni: i costi” (leggi qui), nel quale venivano in...

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...