QuiArese

Mercoledì 13 dicembre 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Politica Notizie Forum: dall'impegno civico alla politica attiva

Forum: dall'impegno civico alla politica attiva

E-mail Stampa PDF

28 novembre 2017 - Il prossimo mercoledì 29 novembre, alle ore 21.00 presso il Centro Civico, il Forum promuove un incontro pubblico dal titolo “L’amministrazione dei cittadini: esperienze e prospettive dell’impegno civico a confronto”. La lista civica che ha sostenuto la candidatura di Michela Palestra a sindaco di Arese nelle scorse elezioni amministrative del 2013, torna a confrontarsi con la città per approfondire il senso dell’impegno civico e per rilanciare la necessità di valorizzare lo spirito civico all’interno della politica locale e non solo.

"Il civismo - spiegano dal Forum - sta rappresentando in molte realtà locali e a diversi livelli istituzionali una novità in stile e progettazione, dimostrando la sua forza nel forte radicamento nelle comunità di riferimento. Crediamo che la rigenerazione della politica, di cui tutti oggi, con sensibilità diverse, sentiamo l’urgenza, possa avvenire innanzitutto attivando le tante risorse presenti nella società civile, con il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini al bene comune, convinti anche che ciò che contraddistingue le esperienze di partecipazione politica da parte di esponenti civici sia quella innanzitutto delle competenze".

Un percorso che il Forum ritiene di avere in questi anni intrapreso, evolvendo dal 2009, anno della sua costituzione, da associazione di cittadinanza attiva a lista civica. Nelle cui fila ci sono gli attuali sindaco, presidente del consiglio comunale, un assessore e due consiglieri comunali. "In questa evoluzione - proseguono dal Forum - abbiamo dato prova che percorsi di civismo politico di successo sono possibili e sono in grado di dare un contributo importante al governo della città, accanto e a integrazione dei partiti politici tradizionali. Siamo altresì convinti che questo percorso possa continuare e arricchirsi ulteriormente, perché molte sono le sfide ancora da cogliere. Prima fra tutti il superamento dei limiti di una dimensione localistica. Il civismo nasce tendenzialmente infatti in territori anche piccoli per risolvere problemi locali, ma ha bisogno di abbracciare uno sguardo più ampio, perché sono pochissimi i problemi di un territorio che si risolvono solo nel territorio. Da qui la necessità di mettersi in rete con altre realtà civiche comunali per scambiarsi esperienze e buone pratiche di azione amministrativa, da un lato, e di coordinarsi con diversi livelli territoriali e istituzionali, come quelli metropolitani e lombardi, dall’altro".

La serata proposta dal Forum è concepita come uno spazio di confronto e di discussione aperto innanzitutto alla cittadinanza e a tutti coloro che vorranno riflettere sul significato della partecipazione civica. Interverrà Stefano Rolando, docente universitario di Comunicazione pubblica e politica, nonché autore del libro “Civismo politico. Percorsi, conquiste, limiti. Un diario”, scritto a partire dal suo personale impegno civico nel 2011 come coordinatore del “Gruppo dei 51”, a sostegno della campagna elettorale di Giuliano Pisapia a Milano, e tra il 2012 e il 2013, come coordinatore dell’iniziativa del Patto civico di Umberto Ambrosoli, candidato alla presidenza della Lombardia.

Seguirà un confronto, a partire dall’esperienza amministrativa condotta dal Forum in questi anni di governo della città, con altre esperienze locali analoghe. In particolare con il movimento civico di Pioltello, individuato dal Forum come esperienza analoga, rappresentato dal sindaco, Ivonne Cosciotti, e dal portavoce Giuseppe Bottasini. "Si tratta - spiegano dal Forum - di un interlocutore privilegiato per i molti aspetti che ci accomunano, ma anche per una maggiore esperienza di condivisione e di rete con altri gruppi civici metropolitani, cui certamente ispirarsi. Sollecitati da questa percorso di rete, vogliamo provare a promuove un analogo coordinamento con realtà civiche vicine al nostro Comune. Sono stati pertanto invitati a partecipare alla discussione sindaci, assessori, consiglieri ed esponenti dei movimenti civici attivi nei territori del nord ovest milanese".

Interverrà alla serata anche la consigliera regionale Daniela Mainini del Patto Civico lombardo, avvocato cassazionista, esperta di diritto penale industriale, che tra l’altro ha ricoperto le cariche di vice procuratore Onorario della Repubblica di Milano e di presidente del Consiglio Nazionale Anticontraffazione. Nel corso dell'evento sono previsti anche interventi del sindaco, Michela Palestra, e di Marco Aggugini, portavoce del Forum.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Arese, la nostra città

valera_2.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Alcuni commenti sullo stato del verde pubblico"

21 ottobre 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un aresino, di professione agronomo, che fa il punto, per la verità parrebbe non molto felice, sulla situazione del...

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...

 

"Il mio progetto per un parco giochi inclusivo"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una lettrice che partecipato al bando relativo al bilancio partecipativo con un progetto relativo all’installazione di...

 

"Da anni reclamavamo maggiore disponibilità locali"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera ricevuta in merito all’articolo “Da biblioteca a sede delle associazioni: i costi” (leggi qui), nel quale venivano in...

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...