QuiArese

Domenica 22 luglio 2018
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Politica Notizie Nasce, con due novità, la seconda giunta Palestra

Nasce, con due novità, la seconda giunta Palestra

E-mail Stampa PDF

21 giugno 2018 - "Le persone che vedete di fianco a me sono quelle che realizzeranno il programma politico dei prossimi cinque anni. Perdiamo due assessori, che per ragioni professionali e familiari, questo voglio sottolinearlo, hanno scelto di non riconfermare la loro presenza in questa amministrazione. A loro va il mio ringraziamento per il lavoro svolto insieme e per avere dedicato cinque anni della loro vita ad Arese. E' per me un passaggio per certi versi doloroso, perché Barbara Scifo ed Eleonora Gonnella sono state parte di una squadra che ha lavorato con impegno e affiatamento. Umanamente però comprendo la scelta, perché so bene l'impegno che comporta essere amministratore in termini di difficoltà e compromessi a livello familiare e professionale. E se cinque anni di vita sono un impegno lungo, dieci anni sono lunghissimi".

E' con queste parole che il sindaco, Michela Palestra, presenta la nuova squadra di assessori che faranno parte delle sua seconda amministrazione. Squadra che, come anticipato dal sindaco, viene rinnovata in due dei suoi cinque componenti. Cosa questa che se da un lato dispiace a Palestra, dall'altro viene accolta come un'opportunità: "L'introduzione di nuove persone - prosegue il sindaco - con esperienze personali differenti, deve servirci da stimolo per cogliere nuove opportunità, per arricchire di nuovi punti di vista una squadra che è comunque molto coesa e composta da persone di alto profilo, competenti e capaci, in grado di dare anche un nuovo slancio alla giunta con le loro esperienze pregresse".

Oltre ai due nuovi assessori, che saranno Luca Nuvoli e Veronica Cerea, la giunta entrante vedrà anche un rimescolamento delle deleghe: "Nell'attribuirle - conferma Palestra - abbiamo guardato ai profili e alla storia di ciascuno di noi, lavorando, come abbiamo sempre fatto, nel solco delle competenze e dei percorsi personali. Credo che questa giunta rappresenti il giusto mix tra continuità e novità. Voglio anche sottolineare che abbiamo introdotto alcune nuove deleghe, perché se è vero che avevo detto che l'obiettivo è lavorare in continuità per completare il programma avviato cinque anni fa, è anche vero che avevo altresì detto che con il secondo mandato avremmo anche avviato nuovi progetti. Alcuni dei quali vengono appunto anticipati dalle nuove deleghe introdotte".

Fatte queste premesse il sindaco ha poi presentato nel dettaglio le deleghe attribuite ai singoli assessori, iniziando da quelle che gestirà in prima persona. Ovvero Accordo di Programma per l'area ex Alfa, Relazioni sovraccomunali, Istruzione, Comunicazione, Attuazione del Programma e Affari generali e Stato Civile.

Palestra ha poi presentato Luca Nuvoli, che ricoprirà la carica di vicesindaco e avrà le deleghe a Bilancio, Bilancio partecipativo, Risorse umane e Innovazione/semplificazione/trasparenza e Legalità. "Una delle sfide di Nuvoli - ha spiegato Palestra - sarà quella di riconnettere la cittadinanza con la burocrazia. In questi anni è stato fatto molto, ma il rapporto tra i cittadini e le procedure va sicuramente migliorato e comunicato in maniera più forte e sostanziale".

Enrico Ioli manterrà invece pressoché invariate le sue deleghe e si occuperà di Urbanistica, Lavori pubblici, Edilizia pubblica e privata, Viabilità, Mobilità sostenibile e Smart City: "Quella sulla Smart City - spiega Palestra - è una delega nuova, e come dicevo prima rappresenta un indirizzo strategico per i prossimi cinque anni. In termini di urbanistica ci aspettiamo un consolidamento del grande lavoro svolto nella prima amministrazione e vogliamo quindi impiegare risorse per proiettarci al futuro, con lo scopo di semplificare la vita ai cittadini. Vorrei che da questa delega emergesse la nostra visione strategica, che vuole andare oltre la continuità, per affrontare e proporre nuovi progetti nei prossimi cinque anni".

Giuseppe Augurusa manterrà tre dei suoi assessorati, ovvero quelli relativi a Cultura, Politiche del lavoro e sviluppo di impresa e Società partecipate e controllate. "Giuseppe - commenta Palestra - pur con tutte le restrizioni di bilancio ha fatto un lavoro enorme con la cultura. La sfida che dovrà affrontare il questo secondo mandato sarà quella di dare un taglio aggiuntivo alle proposte culturali, introducendo iniziative che coinvolgano anche l'ambito scientifico e proposte che riescano a coinvolgere le fasce più giovani della popolazione. Per quanto riguarda le altre deleghe, vorrei porre l'accento sullo sviluppo dei progetti in itinere, come quello relativo agli 11 mila metri quadrati di spazi all'interno dell'area ex Alfa che saranno messi a disposizione di startup aresine e lainatesi".

Veronica Cerea, la seconda new entry tra gli assessori, arriva a questo incarico dopo avere ricoperto la carica di presidente del consiglio comunale. E avrà le deleghe a Politiche sociali, Politiche giovanili, Politiche abitative, Associazioni e terzo settore, Politiche ambientali e sostenibili e Partecipazione e cittadinanza attiva. "Con la nomina di Cerea - spiega il sindaco - abbiamo colto l'opportunità di capitalizzare l'esperienza fatta da Veronica come presidente del consiglio comunale, facendo in modo che potesse essere sfruttata anche in un altro contesto. Anche in questo caso alcune deleghe, come quella alle Politiche ambientali, sono state conferite proprio pensando al pregresso della persona, alle sue esperienza in materia fatte precedentemente e in altro contesto".

Roberta Tellini, infine, avrà le deleghe a Polizia Locale, Sicurezza, Trasporto pubblico, Decoro urbano, Sport, Tempo libero e Commercio. "Anche in questo caso - dice Palestra - abbiamo cercato di dare continuità a quanto fatto negli ultimi cinque anni. Tra le deleghe di Roberta ne voglio segnalare una nuova, quella relativa al Decoro urbano. Che nasce dalla campagna elettorale, che abbiamo vissuto come momento di ascolto e di confronto con i cittadini. E proprio questo tema è stato uno di quelli che più ci è stato segnalato come importante, tanto che appunto abbiamo deciso di dedicargli uno specifico assessorato, rendendolo centrale nel percorso della prossima amministrazione".

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Arese, la nostra città

parco_einaudi.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

Zaffaroni: "Non si uccidono così le tradizioni"

Caro direttore,ieri sera, 29 giugno 2018, si è consumato ad Arese l’ennesimo scempio nei confronti della cittadinanza, dei commercianti e delle tradizioni. La festa patronale...

 

Vegetti: "Comunali, perché non ci sarà una lista di sinistra"

04 giugno 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di Achille Vegetti, ex portavoce della sezione cittadina di Sinistra Ecologia e Libertà, che spiega l'assenza di una li...

 

"Riaprire piazza alle auto non incentiva il commercio locale"

25 maggio 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore, che commenta la proposta avanzata dal candidato del centrodestra, Vittorio Turconi, nella serata di confr...

 

"Alcuni commenti sullo stato del verde pubblico"

21 ottobre 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un aresino, di professione agronomo, che fa il punto, per la verità parrebbe non molto felice, sulla situazione del...

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...