QuiArese

Venerdì 26 maggio 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Rubriche Lettere "Non si celebra così il 25 aprile"

"Non si celebra così il 25 aprile"

E-mail Stampa PDF

22 aprile 2016 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore in merito alla ricorrenza del 25 aprile. Cosa si celebra in quella data?

Leggo sui manifesti che l’amministrazione comunale ha esposto per il 25 aprile che, anche quest’anno, si onoreranno i caduti “della prima guerra mondiale” e i partigiani. Infatti le corone “ufficiali” verranno portate alle lapidi che ricordano i caduti della prima guerra mondiale. Sono andato a verificare su un enciclopedia per capire se i miei ricordi di vecchietto mi hanno tradito ed ho letto che il 25 aprile si ricorda, si festeggia e si onorano, la liberazione dai nazifascisti, la resistenza e i partigiani.

Quando ho sollevato il problema mi hanno risposto che “il Protocollo” (mi sembra di vivere nel film Mi manda Picone dove nessuno sa chi è Picone) prevede questo e “il Protocollo” non è modificabile. Leggo anche sui giornali che il sindaco di un comune a sud di Milano ha deciso che quest’anno l’Anpi non sarà invitata ai festeggiamenti del 25 aprile; è come fare una processione senza il prete! Mi dicono anche che in una commissione comunale aresina un membro proposto dall’Udc ha paragonato i partigiani ai militanti fascisti di Casa Pound; spira proprio una brutta aria…

Siccome avevo proposto di intestare una piazza oggi senza nome, che avevo anche individuato, alla resistenza e ai partigiani in modo che in futuro si potrà organizzare il 25 aprile in quella piazza, non avendo ricevuto nessuna risposta, insisto nella mia proposta. Per intenderci non parlo a nome dell’Anpi ma come iscritto all’Anpi che ha a cuore la Liberazione e vorrebbe si ricordasse il sacrificio di molti giovani che, per liberare il nostro paese, hanno sacrificato la propria vita.

Per evitare di essere polemico ho deciso che, fino a quando si continuerà a ricordare il 25 aprile in questo modo, io festeggerò il 25 aprile recandomi da solo con un fiore sulla tomba del partigiano Cesare Dozio.

Achille Vegetti

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Il mio progetto per un parco giochi inclusivo"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una lettrice che partecipato al bando relativo al bilancio partecipativo con un progetto relativo all’installazione di...

 

"Da anni reclamavamo maggiore disponibilità locali"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera ricevuta in merito all’articolo “Da biblioteca a sede delle associazioni: i costi” (leggi qui), nel quale venivano in...

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...

 

Perferi: "Il mio saluto al Maresciallo Giulio Vindigni"

02 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera con la quale Gino Perferi, sindaco di Arese dal 1999 al 2009, saluta il comandante della caserma dei Carabinieri, Giulio ...

 

"L'amministrazione si è dimenticata di via Leopardi?"

04 novembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo queste segnalazioni di un lettore, che si riferiscono in particolare a via Leopardi e alle criticità che, secondo quanto sostiene il le...