QuiArese

Domenica 28 maggio 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Rubriche Più o Meno Sicurezza e Arese. Più o Meno...

Sicurezza e Arese. Più o Meno...

E-mail Stampa PDF

10 febbraio 2017 - Qui non si vogliono creare allarmismi, ma fornire informazione. Spesso leggiamo sulla cronaca locale aresina o sui social, di furti di varia entità o segnalazioni di persone sospette. Una conoscente, che abita a San Vittore Olona, ha subito, prima di Natale, un pesante furto in villa e questa non è una novità in Lombardia. Ha raccontato qualche particolare rilevato dalle Forze dell'Ordine e ciò ha fatto ricordare che nei giorni scorsi, proprio sui social della nostra zona, qualcuno aveva segnalato danni e furti di auto di grossa cilindrata o visto auto di questa potenza in giro con andatura sospetta.

La mente va anche all’assalto al furgone portavalori sulla Rho-Monza, tra Bollate e Paderno Dugnano di qualche mesi fa, i cui responsabili sembrano essere stati acciuffati agli inizi di gennaio. Dal racconto si è appreso che gli inquirenti hanno detto che la villetta è stata praticamente assaltata da un commando di persone, probabilmente dell’Est Europa, visti allontanarsi con almeno due auto potenti (tipo Audi, Bmw) che avrebbero agito più volte in Lombardia e che intervengono con attrezzature avanzate e perizia sulle porte e grate di sicurezza, allarmi sonori e di videosorveglianza. La villetta è stata praticamente rovistata in ogni mobile e angolo, tutto è stato mandato all’aria e sono state esibite foto incredibili come quella della cassaforte, robusta e ben ancorata, che con un taglio verticale è stata aperta come un libro, oppure le impronte di guantoni lasciate sui muri esterni da chi si è, letteralmente, arrampicato verso il tetto.

Addirittura questo gruppo di persone addestrate sembra essere composto da ex militari appartenenti a corpi speciali: sarà vero o no, si capisce che, di fronte a certi professionisti, ci sono poche possibilità di difesa. In una villetta vicino, secondo gli investigatori, addirittura è stata usata una piccola carica di dinamite per aprire un muro. E spesso può andarci di mezzo la sicurezza personale: la derubata è tornata a casa alle 20,40 di una tranquilla serata, le auto son state viste partire a tutto gas solo una decina di minuti prima…

Si legge su Legnanonews del 28 gennaio, di una rapina in villa eseguita da quella che ormai chiamano “Arancia Meccanica”, all’ora di cena: i banditi, quattro e armati, hanno fatto irruzione, a Parabiago, in un’abitazione di via Aristotele (sorvegliata con delle videocamere) e, dopo aver sferrato dei colpi al proprietario di casa e al figlio 21enne, sono scappati con 20mila euro. Se ne parla tutti i giorni e in tutte le trasmissioni TV e tutto ciò ci deve far riflettere: maggiore attenzione, maggiori risorse per la sicurezza devono essere impegnate soprattutto dalle Amministrazioni e Forze dell’Ordine, con collaborazione e interazioni ben coordinate.

Ad Arese sta arrivando anche una nuova, più grande Caserma dei Carabinieri e sappiamo che l’impegno contro la criminalità, già intenso, aumenterà. Arese non è il Bronx: vuole essere la tranquilla Città che abbiamo nel cuore e dovremmo dare tutti una mano. La foto? Si tratta di un piccolo furto ad Arese. Fortunatamente… Più o Meno.

Rubrica a cura di Francesco Gentile

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 


 

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Il mio progetto per un parco giochi inclusivo"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una lettrice che partecipato al bando relativo al bilancio partecipativo con un progetto relativo all’installazione di...

 

"Da anni reclamavamo maggiore disponibilità locali"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera ricevuta in merito all’articolo “Da biblioteca a sede delle associazioni: i costi” (leggi qui), nel quale venivano in...

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...

 

Perferi: "Il mio saluto al Maresciallo Giulio Vindigni"

02 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera con la quale Gino Perferi, sindaco di Arese dal 1999 al 2009, saluta il comandante della caserma dei Carabinieri, Giulio ...

 

"L'amministrazione si è dimenticata di via Leopardi?"

04 novembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo queste segnalazioni di un lettore, che si riferiscono in particolare a via Leopardi e alle criticità che, secondo quanto sostiene il le...