QuiArese

Domenica 25 giugno 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Rubriche Serena-mente Psicologia simpaticamente e... Serena-mente!

Psicologia simpaticamente e... Serena-mente!

E-mail Stampa PDF

03 luglio 2013 - Salve a tutti! Mi presento: mi chiamo Valentina Giannella, sono una Psicologa Clinica ad orientamento Analitico-Transazionale e ho vissuto, per oltre vent'anni, nella verde Arese alla quale, ancora oggi, sono parecchio legata. È con gioia e soddisfazione che presento Serena-mente, la nuova rubrica di Psicologia ospitata da Qui Arese. Un sogno ricorrente? Scoprine il significato. Situazione da “S.O.S. Tata” coi figli? Parliamone. Intimità di coppia da Circolo Polare Artico? Riaccendi il piacere di stare insieme. Ansia da togliere il fiato? Chiedi come ritrovare la calma. Serena-mente è uno spazio in cui onestamente, e spero pure simpaticamente, metterò a disposizione di tutti gli aresini la mia competenza di Psicologa, per soddisfare curiosità, domande e per offrire piccole consulenze a quanti lo richiederanno. Inoltre ammetto che questa rubrica nasce anche perché sono stanca. Stanca di sentire fatti di cronaca assurdi, da far accapponare la pelle. Bimbi dimenticati nelle vetture, fino a morire di caldo; uomini che, per giocare alle slot machine, sono finiti in mezzo a una strada; manager e operai che si sono suicidati per motivi lavorativi; delitti familiari che coinvolgono, il più delle volte, persone insospettabili, quelle note dai vicini di casa come “bravissimo signore, stava bene era tutto normale”.

Ma quante volte ancora bisognerà essere testimoni di tragedie simili? Qual è il limite massimo di sopportazione, per autorizzarsi a chiedere aiuto? Fermiamoci prima, impariamo a volerci bene. Da subito. Sono mossa dall’ardente desiderio di diffondere la cultura psicologica nel nostro Paese, ancora ombrata da stereotipi obsoleti, per cui dallo Psicologo ci va il pazzo. Cari amici aresini, sappiate che non è affatto così! Per andare dallo Psicologo non bisogna avere un disagio, basta la voglia di tornare a sorridere, di conoscersi e di vivere le diverse occasioni della vita con fiducia, armonia emotiva ed equilibrio interiore, senza censure! Posso affermare a gran voce che tutti i pazienti che seguo, e che ho seguito professionalmente, erano e sono persone assolutamente sane e, aggiungo, profonde, sensibili ed estremamente coraggiose, perché capaci di esporsi al confronto mettendosi in gioco e discutendo una moltitudine di tematiche personali. Non è da tutti, non è da pazzi, è da persona che si ama. Immensamente. Star bene con se stessi significa consapevolezza del proprio funzionamento, intimità nei rapporti (che è ben diverso dall'avere rapporti intimi... fisici!) e spontaneità.

Tradotto: fare una domanda in mezzo a un gruppo liberamente, senza temere di risultare "stupidi"; saper dichiarare i propri sentimenti con sincerità, magari anche ai genitori oppure ai fratelli (quante volte lo facciamo?); festeggiare i traguardi senza banalizzarli; dire "grazie" ad un complimento gradito, senza sminuirlo perché altrimenti sembra che "me la tiro" e tanto altro ancora. Ovviamente credo fermamente nella possibilità di migliorare la qualità della vita (perciò ho scelto questo bellissimo mestiere) anche perché, per prima, l'ho sperimentato sulla pelle, dedicando tempo ed energia alla mia evoluzione di donna e... n'è valsa la pena! Insomma ecco perché sono qui. Perché è il mio cuore che parla, perché ci credo, perché il  benessere psicologico è importante tanto quanto il benessere corporeo. Sono qui, per chiunque lo vorrà. Scrivete le vostre lettere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , sarò lieta di rispondere. Per ora, grazie del vostro tempo.
Un sorriso

*Postilla
Probabilmente, alcuni avranno arricciato il naso leggendo la "parolaccia" Transazionale, proprio nelle prime righe. Si riferisce al tipo di approccio che utilizzo nella professione. Per farla semplice (ma soprattutto breve), l'Analisi Transazionale (AT) pone come elemento centrale per la comprensione dell'individuo, l'analisi delle Transazioni, ovvero degli scambi verbali e non, con i quali si entra in relazione con gli altri. Il metodo è  prevalentemente esperienziale, concreto e tiene conto di alcuni assunti di base, tra cui: ciascuno nasce "perfetto", autentico e senza limitazioni rispetto al proprio modo d'essere; chiunque, anche in età adulta, ha fame di Carezze, di riconoscimenti che lo gratifichino e che gli scaldino il cuore (ebbene sì, persino i bulli, i forti, i duri e gli "uomini che non devono chiedere mai", nessuno escluso!). Eric Berne, il padre dell'AT, sosteneva che "nasciamo Principi e la civiltà ci trasforma in rospi", rinforzando l'idea che l'educazione e la cultura plasmino l'essenza "perfetta" dell'essere umano, addirittura trasformandola in qualcosa di molto lontano da quel che sarebbe stata se, semplicemente, si fossero assecondati i bisogni reali.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

Ricevo c/o New Medical Center
Via Statuto 8/A1, Arese
Tel. 039/6358423
Cel. 366/6436019
“Mi piace” https://www.facebook.com/serenamentepsicologia
www.serena-mente.it

 

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...

 

"Il mio progetto per un parco giochi inclusivo"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una lettrice che partecipato al bando relativo al bilancio partecipativo con un progetto relativo all’installazione di...

 

"Da anni reclamavamo maggiore disponibilità locali"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera ricevuta in merito all’articolo “Da biblioteca a sede delle associazioni: i costi” (leggi qui), nel quale venivano in...

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...

 

Perferi: "Il mio saluto al Maresciallo Giulio Vindigni"

02 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera con la quale Gino Perferi, sindaco di Arese dal 1999 al 2009, saluta il comandante della caserma dei Carabinieri, Giulio ...