QuiArese

Mercoledì 26 luglio 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Rubriche Serena-mente Fronteggiare una separazione difficile

Fronteggiare una separazione difficile

E-mail Stampa PDF

16 luglio 2013 - Come fronteggiare i postumi di una separazione dolorosa? Come elaborare il tradimento? La realtà è dura specie quando ci sono i figli di mezzo. Ecco la risposta ad una lettera non firmata di una lettrice in difficoltà.

Salve,
mi piacerebbe che sulla vostra rubrica si parlasse di separazione. Sono separata ed ho un figlio di quattro anni, con affidamento congiunto. Questa situazione non mi piace affatto e mi procura diversi problemi. Il mio ex marito mi ha tradita, solo per questo secondo me non meriterebbe neppure l’amore del bambino. Non solo, so che recentemente mio figlio ha conosciuto anche la nuova “fidanzata” del padre. Non sono serena, mi sembra tutto molto ingiusto ma, soprattutto, non voglio che a mio figlio si confondano le idee sui riferimenti genitoriali. Fosse per me ridurrei anche la frequenza degli incontri col padre. Non so come gestire la situazione. Grazie.

Gentile Lettrice,

grazie per aver proposto il tema, sentito e così attuale. Dalle tue parole ho avvertito rabbia, tra l’altro pienamente giustificabile, dato quello che racconti di aver passato. Mi dispiace tanto e capisco sinceramente la difficoltà. A proposito del disagio emotivo, come prima cosa mi viene da dire di prenderti cura di quello che senti, di dargli lo spazio che merita, uno sfogo che possa, in qualche modo, alleggerire il carico da novanta che c’è sul tuo cuore.Chiedi vicinanza alle persone di cui ti fidi, domanda aiuto se ne hai bisogno, ritaglia dei momenti in cui le tue ferite possano essere medicate. In secondo luogo, seppur mi renda conto della gravità del gesto commesso dall’ex marito, credo potrebbe risultare saggio, nell’interesse del minore, fare un distinguo tra la persona come coniuge e la persona come genitore. In effetti sono due ruoli molto diversi. Eccetto casi di particolare incuria, violenza o abuso il bambino ha bisogno, ed anche pieno diritto, di godere di entrambi i genitori.

La rabbia che ho scorto (forse ti appartiene?) risulterebbe del tutto comprensibile e, come accennavo, sarebbe un sentimento degno di ascolto e considerazione. Ma, se pensi di proteggere tuo figlio negandogli l’accesso al padre, non ne sarei del tutto sicura. Se c’è chiarezza e accompagnamento, dubito che il piccolo possa confondere i riferimenti genitoriali. Tu hai costruito un rapporto con lui, tu gli dai calore e gli offri una guida, tu coltiverai la vostra relazione nel futuro, tu sola sei e resterai la sua mamma. Non so da quanto tempo siete separati, ma un giorno sarà importante recuperare almeno un dialogo con quest’uomo, così da condividere i valori con cui educherete vostro figlio… eh già, vostro e non tuo o suo. E in questo potrete anche farvi supportare da un consulente per la coppia o da un mediatore familiare.

Abbi cura di te.

Dott.ssa Valentina Giannella

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

Ricevo c/o New Medical Center
Via Statuto 8/A1, Arese
Tel. 039/6358423
Cel. 366/6436019
“Mi piace” https://www.facebook.com/serenamentepsicologia

www.serena-mente.it
Per questa rubrica scrivi a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...

 

"Il mio progetto per un parco giochi inclusivo"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una lettrice che partecipato al bando relativo al bilancio partecipativo con un progetto relativo all’installazione di...

 

"Da anni reclamavamo maggiore disponibilità locali"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera ricevuta in merito all’articolo “Da biblioteca a sede delle associazioni: i costi” (leggi qui), nel quale venivano in...

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...

 

Perferi: "Il mio saluto al Maresciallo Giulio Vindigni"

02 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera con la quale Gino Perferi, sindaco di Arese dal 1999 al 2009, saluta il comandante della caserma dei Carabinieri, Giulio ...