QuiArese

Domenica 25 giugno 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Rubriche Serena-mente "Ho un problema... imbarazzante!"

"Ho un problema... imbarazzante!"

E-mail Stampa PDF

16 ottobre 2013 - Fare la pipì a letto. Tipico dei piccoli ma, a volte, succede anche ai grandi. Quando la causa non è somatica la si rintraccia nell’inconscio. Ecco alcune letture del fenomeno dal punto di vista psicologico.

Salve! Nel corso degli anni mi è capitato, non spesso, di avere episodi di enuresi in età avanzata. Si ripete però sempre la stessa circostanza: sogno di essere in bagno e di dover fare la pipì... ma mentre sto per farla, mi chiedo se sono sveglia o se sono a letto. Il tutto dura per alcuni minuti perché sono confusa, non capisco se sono sveglia o sogno... col terrore di farla nel letto. Questa notte per esempio me lo sono chiesta tante volte... e mi ripetevo... è vero... sono in bagno... posso farla tranquillamente! Non succederà nulla! Mi trattenevo... ma alla fine l'ho fatta! Ovviamente immaginerete la frustrazione!!! Se riesco a chiedermi se sono sveglia o no... perché alla fine comunque la faccio? In alcuni casi invece sono riuscita a svegliarmi per tempo… Ho 31 anni... e una vita molto movimentata! Caratterialmente sono forte, ma crollo nei momenti meno aspettati. Non ho problemi fisici da poter collegare, credo sia più un fattore psicologico. Come posso gestire questa situazione?

Buongiorno signora, domanda interessante! Molto spesso i sogni assumono sembianze talmente reali, che il corpo risponde concretamente alle stimolazioni del mondo onirico: urla di fronte a una minaccia, ha un sussulto mentre precipita, fa pipì quando la scena si svolge in bagno. Tuttavia, visto che attribuisce con convinzione la causa a fattori psicologici, sulla base di quanto descrive di sé, è possibile formulare qualche ipotesi interpretativa. La capacità di trattenere ed espellere ha a che fare con la dimensione del controllo (degli sfinteri in primis). "Lasciarsi andare" durante la notte, potrebbe significare "liberarsi" di qualcosa, magari del ruolo di donna "forte" che riveste nella quotidianità. Essere forti, impegnarsi in molte attività (come mi pare di capire avvenga nel Suo caso), può essere utile e gratificante ma, certamente, assai faticoso. Quando ci si concede scarsi spazi di riposo o ci si permette poco di manifestare le proprie fragilità, l'inconscio parla per la persona, specie nei momenti in cui essa abbassa le difese e lo stato di veglia è intorpidito (perché, finalmente, ha il "via libera"). Inoltre, l'enuresi notturna, fa rivivere condizioni tipiche dell'infanzia. Anche questo dato merita attenzione, in quanto potrebbe raccontare di un eventuale desiderio di "tornare bambina", per essere nuovamente dipendente e curata (evitando di sobbarcarsi tante responsabilità). Ovviamente soltanto Lei, in base all'esperienza, potrà valutare se esiste una risonanza tra queste letture e il disagio che racconta.
Buona vita.

Dott.ssa Valentina Giannella

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

Ricevo c/o New Medical Center
Via Statuto 8/A1, Arese
Tel. 039/6358423
Cel. 366/6436019
“Mi piace” https://www.facebook.com/serenamentepsicologia

www.serena-mente.it
Per questa rubrica scrivi a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...

 

"Il mio progetto per un parco giochi inclusivo"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una lettrice che partecipato al bando relativo al bilancio partecipativo con un progetto relativo all’installazione di...

 

"Da anni reclamavamo maggiore disponibilità locali"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera ricevuta in merito all’articolo “Da biblioteca a sede delle associazioni: i costi” (leggi qui), nel quale venivano in...

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...

 

Perferi: "Il mio saluto al Maresciallo Giulio Vindigni"

02 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera con la quale Gino Perferi, sindaco di Arese dal 1999 al 2009, saluta il comandante della caserma dei Carabinieri, Giulio ...