QuiArese

Sabato 21 ottobre 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Scuola Mondo Scuola Quattro borse di studio per universitari al primo anno

Quattro borse di studio per universitari al primo anno

E-mail Stampa PDF

27 gennaio 2017 - L’amministrazione ha reso noto di avere destinato 10 mila euro per incentivare la prosecuzione del percorso formativo universitario di quattro diplomati aresini dell'anno scolastico 2015-16. La somma sarà equamente suddivisa in quattro borse di studio da 2.500 euro ciascuna, che saranno assegnate previa partecipazione a un bando degli studenti interessati. Le domande, complete della documentazione richiesta, dovranno essere presentate entro le ore 12.00 del prossimo martedì 28 febbraio. La somma che finanzierà le quattro borse di studio è stata messa a disposizione del Comune di Arese dalla catena di abbigliamento Primark.

I prerequisiti per partecipare al bando sono cinque. Il primo è la residenza dello studente nel nostro Comune, il secondo è di essersi diplomati nell’anno scolastico 2015/16 con un punteggio non inferiore a 90, il terzo è di essere iscritto al primo anno di un corso universitario legalmente riconosciuto, il quarto di essere in possesso di un'attestazione Iseeu in corso di validità ai fini dell’iscrizione universitaria e il quinto di essere in possesso di un Isp/Scala di equivalenza non superiore a 50 mila euro e di un Iseeu non superiore a 23 mila euro. Ai fini della graduatoria e dell’assegnazione dei punteggi concorreranno sia il voto di maturità che l’attestazione Iseeu.

“Lo studio - commenta il sindaco, Michela Palestra - è fondamentale per la formazione, la crescita e la vita dei nostri giovani, ma in alcuni casi le famiglie hanno difficoltà a sostenere le spese necessarie per l'università. Per questo motivo e grazie alla sensibilità di Primark Arese, abbiamo deciso di destinare la somma di 10 mila euro per finanziare quattro borse di studio, valorizzando soprattutto le migliori valutazioni. L'assegnazione si baserà quindi sia sul reddito Iseeu sia sul merito”.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Alcuni commenti sullo stato del verde pubblico"

21 ottobre 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un aresino, di professione agronomo, che fa il punto, per la verità parrebbe non molto felice, sulla situazione del...

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...

 

"Il mio progetto per un parco giochi inclusivo"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una lettrice che partecipato al bando relativo al bilancio partecipativo con un progetto relativo all’installazione di...

 

"Da anni reclamavamo maggiore disponibilità locali"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera ricevuta in merito all’articolo “Da biblioteca a sede delle associazioni: i costi” (leggi qui), nel quale venivano in...

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...