QuiArese

Martedì 21 agosto 2018
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Sport Nuoto Il nuoto aresino ricorda Ada Pomodoro

Il nuoto aresino ricorda Ada Pomodoro

E-mail Stampa PDF

12 marzo 2012 - Si è rinnovato anche quest'anno, per la quattordicesima volta, l'appuntamento con il Trofeo Ada Pomodoro, la tradizionale manifestazione natatoria dedicata alla memoria di Ada, una giovane promessa del nuoto aresino prematuramente scomparsa. La manifestazione è stata organizzata da Marco Rebuffi con il sostegno della famiglia Pomodoro presso la Società Sporting Arese, le cui strutture sono state messe a disposizione dalla famiglia Cocco. Anche in questa occasione è stato importante il contributo delle persone che ogni anno si adoperano per la riuscita dell'evento, come la famiglia Buizza che da sempre si occupa della stampa di manifesti e locandine e da tutti i volontari che, a titolo gratuito, si sono prestati come cronometristi, giurati e assistenti. I premi sono, invece stati offerti da Agostino Microbi, fiduciario regionale del Coni e da Mauro Porro, ex vice presidente Ccsa.

Il trofeo Pomodoro è una manifestazione che ha da sempre due obbiettivi: il primo e più importante è quello di tenere vivo, nei cuori e nei pensieri, il ricordo di Ada; il secondo è quello di fare divertire i ragazzi che vi partecipano con una proposta leggera, veloce e senza eccessivi carichi psicologici, dove il riscontro cronometrico o il risultato di una partita non sono poi così importanti. Il programma, come da tradizione, ha visto i giovani nuotatori affrontarsi in gare singole, in una mega staffetta mista 8 x 25 stile libero e in un torneo di acquagoal. Le società aresine la hanno fatta da padrone, con il Trofeo che è andato ad Aresenuoto, seguito al secondo posto dallo Sporting Arese e al terzo da B Fit Legnano.

Ecco, di seguito, qualche risultato individuale:
Pizzocaro Giulia, 2004, Aresenuoto, 25 dorso, 22”54
Bassi Kevin, Sporting Arese, 25 dorso, 23”13 
Madella Elisa, 2003, Aresenuoto, 25 stile libero, 19”38
La Forese Giulia, 2002, Sporting Arese, 25 rana, 32”69
Frisone Alessandro, 2002, B Fit Legnano, 25 dorso, 32”74
Grussu Matteo, 2001,     Aresenuoto, 25 stile libero, 17”40
Vezzulli Elena, 2000, Aresenuoto, 25 stile libero,    17”43
Corsa Paolo, 1999, Sporting Arese, 25 stile libero, 18”82

 

Arese, la nostra città

parco_einaudi.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

Zaffaroni: "Non si uccidono così le tradizioni"

Caro direttore,ieri sera, 29 giugno 2018, si è consumato ad Arese l’ennesimo scempio nei confronti della cittadinanza, dei commercianti e delle tradizioni. La festa patronale...

 

Vegetti: "Comunali, perché non ci sarà una lista di sinistra"

04 giugno 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di Achille Vegetti, ex portavoce della sezione cittadina di Sinistra Ecologia e Libertà, che spiega l'assenza di una li...

 

"Riaprire piazza alle auto non incentiva il commercio locale"

25 maggio 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore, che commenta la proposta avanzata dal candidato del centrodestra, Vittorio Turconi, nella serata di confr...

 

"Alcuni commenti sullo stato del verde pubblico"

21 ottobre 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un aresino, di professione agronomo, che fa il punto, per la verità parrebbe non molto felice, sulla situazione del...

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...