QuiArese

Mercoledì 24 maggio 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Sport Pallavolo Il CCSA volley prepara la prossima stagione

Il CCSA volley prepara la prossima stagione

E-mail Stampa PDF

06 luglio 2011 - Inizia a delinearsi quello che sarà l'assetto del volley aresino per il prossimo anno e, come prevedibile, le note vicende legate al Centro Sportivo Davide Ancilotto hanno costretto la dirigenza del CCSA ad alcune dolorose rinunce. In particolare, chi pagherà il prezzo più alto sarà la pallavolo femminile che, pur rimanendo all'interno della società, si trasferirà con le squadre di serie D e di Prima Divisione ad Arluno. Sempre per quanto riguarda il volley femminile, ad Arese rimarrà invece tutto il settore giovanile e la squadra impegnata nel campionato di Terza Divisione. "In questo modo - spiega Osvaldo Strada, direttore sportivo del CCSA Volley - vogliamo permettere a tutte le ragazze di Arese che fino all'anno passato erano impegnate in serie D con la Dolci Attimi o con la squadra di Prima Divisione di continuare a giocare a pallavolo ad Arese, anche se scendendo di categoria. Purtroppo, visti i costi palestra che ci sono stati richiesti, non è stato possibile fare di più e abbiamo dovuto spostare le due squadre maggiori là dove abbiamo avuto garanzie e costi ragionevoli. Credo che, visti i problemi che siamo trovati ad affrontare, questa sia stata la migliore delle soluzioni possibili per riuscire a dare continuità a uno sport per il quale contavamo centottanta iscritti. E in questo senso credo sia un grande risultato anche l'essere riusciti a tenere ad Arese tutte le squadre giovanili".

Se la passa invece un po' meglio il settore maschile che con la sua punta di diamante, e cioè quella Re Figeco che per due anni consecutivi ha sfiorato la promozione in serie B2, rimarrà ad Arese. L'elevato costo degli spazi palestra al Centro Sportivo Davide Ancilotto e la ridotta disponibilità di spazi nelle palestre comunali dovrebbe invece costringere a emigrare altrove sia la squadra neopromossa in serie D che quella militante in Prima Divisione. La serie D dovrebbe avere trovato casa a Barbaiana di Lainate dove avvierà una collaborazione con la Polisportiva Barbaiana, mentre la Prima Divisione seguirà le squadre femminili ad Arluno. "Abbiamo fatto un grosso sforzo - dice Strada - ma alla fine siamo felici di poter dire che la serie C maschile rimarrà ad Arese. In questo senso un grosso ringraziamento va a Re Figeco che con il suo impegno economico ha permesso che ciò accadesse". E per la squadra di serie C sono numerose le novità in arrivo, proprio a partire dallo sponsor: "Re Figeco - spiega Strada - rimarrà sicuramente ma siamo in fase di trattativa con Spaggiari Service che dalla prossima stagione potrebbe diventare lo sponsor principale della squadra". Secondo quanto si apprende dai vertici della società, il parziale disimpegno di Re Figeco è dovuto principalmente a due fattori extrasportivi: il primo riguarda la rimozione operata da Fondazione e giudicata arbitraria, di tutti i pannelli pubblicitari esposti per anni all'interno del Centro Sportivo, compreso quello di Re Figeco; il secondo è invece in aperta polemica con l'amministrazione comunale, con Re Figeco che non ha mai digerito le dichiarazioni fatte dal sindaco Gianluigi Fornaro nel corso della tavola rotonda sullo sport ad Arese, dove il primo cittadino di Arese aveva sostenuto che la sorte delle prime squadre non interessava all'amministrazione comunale.

Anche a livello tecnico le novità annunciate sono numerose, a partire dal cambio di guida tecnica. Dopo la decisione di Marco Pandolfi di prendersi un anno sabbatico lontano dal volley, Arese ha sparato il colpo ad effetto ingaggiando come primo allenatore Giampiero Fasce, in uscita da Voghera e con un passato di capoallenatore in serie A2 con Crema e Milano. Sul fronte dei giocatori partirà sicuramente Di Benedetto che si è accordato con il Gonzaga Milano ed è a un passo dall'addio anche Leoni, vicino a Lucernate. Per trovare un posto da titolare fisso, ha deciso invece di passare alla squadra di serie D il secondo palleggiatore Mandelli. Un altro addio doloroso potrebbe essere quello del capitano Grisoli che sta meditando di lasciare il volley giocato. Sul fronte delle entrate è invece ufficiale l'ingaggio della banda Davide Carletti, proveniente dalla serie B2 dove giocava con Motta Visconti.

 

Arese, la nostra città

il_centro_storico.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Il mio progetto per un parco giochi inclusivo"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una lettrice che partecipato al bando relativo al bilancio partecipativo con un progetto relativo all’installazione di...

 

"Da anni reclamavamo maggiore disponibilità locali"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera ricevuta in merito all’articolo “Da biblioteca a sede delle associazioni: i costi” (leggi qui), nel quale venivano in...

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...

 

Perferi: "Il mio saluto al Maresciallo Giulio Vindigni"

02 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera con la quale Gino Perferi, sindaco di Arese dal 1999 al 2009, saluta il comandante della caserma dei Carabinieri, Giulio ...

 

"L'amministrazione si è dimenticata di via Leopardi?"

04 novembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo queste segnalazioni di un lettore, che si riferiscono in particolare a via Leopardi e alle criticità che, secondo quanto sostiene il le...