QuiArese

Martedì 30 maggio 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Sport Tennis Aumenti ingiustificati per il tennis?

Aumenti ingiustificati per il tennis?

E-mail Stampa PDF

11 febbraio 2011 - Riceviamo e volentieri pubblichiamo una mail ricevuta da un lettore sui recenti aumenti applicati dal gestore alla prenotazione dei campi da tennis.

Al sindaco di Arese, all’assessore allo sport, al presidente di Fondazione Arese Cultura Sport, ai tennisti che conosco e a “La direzione”.
Leggo un avviso firmato “La direzione” che informa di un aumento del tredici per cento del metano e che tale aumento costringe a rivedere in egual misura i listini degli abbonamenti bollini. Quella riportata sopra è la notizia e quanto segue sono i miei pensieri ad alta voce. Si vede che il costo degli “abbonamenti bollini” è rappresentato esclusivamente dal consumo di metano. Se è così per il periodo estivo (dal 15 aprile al 15ottobre), in cui non ci sarà il riscaldamento, la tariffa dovrebbe scendere a zero! O no? Invito chi di dovere a ripensare gli aumenti. Posto che sia vero

il citato aumento del gas metano – notizia da me non verificabile, - sicuramente non può incidere per il cento per cento sul costo dei “bollini”.
Grazie per l’attenzione e per quanto vorrete fare.
Continuate a stare sereni, Franco Dellupi

A voler pensare positivo potremmo confermare al nostro lettore che oggettivamente il prezzo del metano per riscaldamento è aumentato, anche se, a quanto ci risulta, in misura molto inferiore al tredici per cento, ma potremmo sbagliarci. A voler pensare un pochino meno positivo non potremmo invece fare a meno di notare come quanto sta succedendo fosse ampiamente prevedibile e risultato diretto di quanto accaduto nell'ultimo anno con la gestione degli impianti sportivi del centro Davide Ancillotto. Perchè lo sfilare le pratiche sportive più remunerative un senso doveva pure averlo. Perchè se faccio un investimento non solo voglio rientrare delle spese ma voglio pure, ed è lecito e normale, guadagnarci qualcosa. Forse però, sarebbe stato il caso di dirlo chiaramente agli sportivi, che alla fine è l'utente a pagare di tasca sua le riorganizzazioni. Sempre che naturalmente noi non si sia equivocato e che invece che di un aumento non si tratti di una diversa allocazione dei costi, con il tennis che effettivamente, come suggerisce il lettore, sarà gratuito nel semestre estivo!

 

Arese, la nostra città

il_comune_2.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

"Il mio progetto per un parco giochi inclusivo"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una lettrice che partecipato al bando relativo al bilancio partecipativo con un progetto relativo all’installazione di...

 

"Da anni reclamavamo maggiore disponibilità locali"

19 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera ricevuta in merito all’articolo “Da biblioteca a sede delle associazioni: i costi” (leggi qui), nel quale venivano in...

 

"Ok i nuovi alberi, ma c'è anche da fare manutenzione"

16 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che, prendendo spunto dall’articolo sul progetto di piantumazione di viale Luraghi (leggi qui), fa qu...

 

Perferi: "Il mio saluto al Maresciallo Giulio Vindigni"

02 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo questa lettera con la quale Gino Perferi, sindaco di Arese dal 1999 al 2009, saluta il comandante della caserma dei Carabinieri, Giulio ...

 

"L'amministrazione si è dimenticata di via Leopardi?"

04 novembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo queste segnalazioni di un lettore, che si riferiscono in particolare a via Leopardi e alle criticità che, secondo quanto sostiene il le...